Il primo incontro con il Senegal è stato quando sono nata, il secondo dopo venticinque anni. Delle sue tradizioni, dei sapori e colori, ne respiravo a casa, in occasione di qualche festa in comunità, nei racconti dei tanti amichi che lo visitavano.

Negli anni il desiderio di riscoprire le mie radici diventava ogni giorno sempre più forte, fino a quando mi sono decisa a Dicembre di partire. Dalla prima vista in aereo è stato subito amore. D’altronde il Paese della Teranga, dell’ospitalità semplice, umile e calorosa ti conquista subito.

Buona festa dell’indipendenza caro Senegal, paese dai mille colori, dai tramonti rosso fuoco, dai sorrisi infniti, paese dei mille modi di reinventarsi.

Ci vediamo presto e questa volta non aspetterò così tanto tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *